admin-ajax (4)Nato a Firenze il 5 ottobre 1961, l’Avv. Prof. Anton Giulio Lana si è laureato in Giurisprudenza nell’Università “La Sapienza” di Roma nel novembre 1986 con il massimo dei voti ed ha conseguito nel 1997 il titolo di Dottore di ricerca in Diritto ed economia dei sistemi produttivi presso l’Università di Sassari, dopo aver trascorso un periodo di studi negli Stati Uniti d’America presso la Fordham University di New York.

 Attività professionale

Ha superato l’esame di procuratore legale il 14 novembre 1990 e dal novembre 2002 è patrocinante in Cassazione e dinanzi alle magistrature superiori. Dal giugno 2010 è mediatore professionista. Attualmente è senior partner dello Studio legale associato Lana – Lagostena Bassi. Svolge la sua attività professionale prevalentemente nel campo del diritto civile, del diritto di famiglia e minorile, del diritto internazionale, pubblico e privato, del diritto dell’immigrazione. Ha curato e cura pratiche di divorzio e separazione di particolare complessità e valore sia in Italia che all’estero ed in tale contesto intrattiene rapporti di collaborazione con vari studi legali stranieri di primario rilievo per la gestione di situazioni transfrontaliere. Ha fatto parte del collegio di difesa  che per primo, in Italia e negli Stati Uniti, ha promosso la tutela delle vittime di contagio da emoderivati o trasfusioni infette, portando positivamente a termine numerose cause di risarcimento danni e contribuendo, da un lato, alla creazione di un orientamento giurisprudenziale del tutto innovativo in materia di responsabilità della pubblica amministrazione per omissione di “farmacovigilanza” e, dall’altro, alla definizione, nel 2005, dell’accordo transattivo di oltre 700 emofilici con il Ministero dellaSalute per un valore complessivo di circa 500 milioni di euro. Ha altresì maturato una pluriennale esperienza nel campo della tutela dei diritti umani dinanzi alle istanze internazionali (Corte europea dei diritti dell’uomo, Corte di giustizia dell’Unione europea e Comitati ONU). In particolare, sin dai primi anni ’90, assiste persone fisiche, società, associazioni e partiti politici dinanzi alla Corte di Strasburgo. Dinanzi a detta Corte, inoltre, assiste, in una pluralità di giudizi collettivi, migranti stranieri vittime di espulsioni collettive; soggetti danneggiati da trasfusioni o somministrazione di emoderivati infetti; vittime della c.d. “cancellazione” dai registri dei residenti permanenti in Slovenia; vittime di violazioni di diritti previdenziali, ecc. Inoltre, ha svolto e svolge l’attività di arbitro (anche con funzioni di presidente) in diverse procedure arbitrali in materia di diritto societario e degli appalti.

 Attività universitaria e di docenza

Dal 1986 al 1999 ha svolto l’attività diassistente di diritto della navigazione presso le cattedre dei Professori Gustavo Romanelli e Gabriele Silingardi, occupandosi prevalentemente di diritto internazionale dei trasporti. In detto ambito ha svolto nello stesso periodo l’attività di docenza e di ricerca in qualità di cultore della materia. Nel 1999 ha ideato e da allora organizza annualmente, nel contesto delle iniziative promosse dall’Unione forense per la tutela dei diritti umani (UFTDU), il “Corso di specializzazione sulla tutela europea dei diritti umani”, curandone alcune lezioni. Dal 2001 è docente di Diritto europeo presso la Scuola di perfezionamento per le professioni legali, istituita presso l’Università “La Sapienza” di Roma e attualmente diretta dal Prof. Andrea Di Porto. Dal 2003 è docente del Master sulla tutela dei diritti umani diretto dal Prof. Sergio Marchisio presso l’Università di Roma “La Sapienza”. Dal 2003 è docente del corso di formazione “Asilo e diritti umani in Europa”, organizzato dal Consiglio Italiano per i Rifugiati (CIR), dal Consiglio d’Europa e dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (ACNUR). Dal 2009 è docente della Scuola Ufficiali Carabinieri. Dal 2010 è docente di “mediazione professionale” presso l’UFTDU, ente di formazione accreditato dal Ministero della Giustizia. Svolge, inoltre, per varie università italiane, numerosi Consigli dell’ordine degli avvocati e per la formazione decentrata del CSM, corsi e/o seminari in materia di diritto internazionale, di tutela dei diritti umani e di mediazione. Dal 2013 è docente del Master di diritto privato europeo del Prof. Guido Alpa dell’Università La Sapienza di Roma. Dal 2016 è Professore a contratto di tutela europea dei diritti umani presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.

 Attività di consulenza ed incarichi

Ha vinto, in data 10 maggio 1989, una borsa di studio assegnata dal Consiglio d’Europa (unica vinta da un cittadino italiano fra le 17 bandite) per studi e ricerche in materia dei diritti dell’uomo della durata di un anno ed ha svolto una tesi sul tema “La Convention européenne des droits de l’homme et la liberté d’information; la publicité commerciale”. Dal 1986 è membro deldirettivo dell’UFTDU. Dal 1992 al 1999 è stato membro del Comitato di redazione della rivista “Diritto dei trasporti” curata dall’Istituto di Diritto della navigazione dell’Università La Sapienza di Roma. Dal 2004 al 2015 è stato vice Direttore della Rivista quadrimestrale “I diritti dell’uomo – cronache e battaglie”. Nel 2004 è stato Vice Presidente della XI Sottocommissione per l’esame di Avvocato istituita presso la Corte di appello di Roma. Dal 2006 è membro della giuria del “Prix International des Droits de l’Homme LUDOVIC TRARIEUX” istituito dall’Institut des Droits des l’Homme des Avocates Europeens (IDHAE). Dal 2007 è membro della giuria del Premio “Per mare – Al coraggio di chi salva vite umane” istituito dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati e presieduta da Andrea Camilleri. Nel 2008 ha costituito l’Osservatorio permanente della giurisprudenza della Corte europea dei diritti umani, finanziato dal Ministero delle pari opportunità e, poi, dal Consiglio Nazionale Forense (CNF), divenendone il Direttore. Dal 2009 è membro del Jurist Network per i diritti umani istituito in seno alla Foundation for European Progressive Study (FEPS) di Bruxelles. Dal 2010 è membro del Consiglio d’Amministrazione dell’ IDHAE. Dal 2010 è membro della Commissione dei diritti umani istituita presso il Consiglio Nazionale Forense (CNF). Dal 2010 è Direttore del Corso per mediatore professionista organizzato dal Centro per la formazione e la ricerca dell’UFTDU. Dal 2011 è Presidente del Consiglio di Amministrazione del Centro per la negoziazione e la mediazione (NEG-MED) dell’Organismo di mediazione dell’UFTDU. Dal 2011 al 2015 è stato Segretario generale dell’UFTDU. Ha vinto, in data 26 ottobre 2012, il Premio PILnet’s 2012 European Pro Bono Award, da parte di PILnet – The Global Network for Public Interest Law, per “exemplary partnership in the public interest”. Nel 2012 è stato Presidente della XIV Sottocommissione per l’esame di Avvocato istituita presso la Corte di appello di Roma. Dal 2014 è membro del Comitato scientifico della Commissione per le Adozioni Internazionali – Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dal 2015 è consulente della Commissione per le Adozioni Internazionali – Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dal 2016 è Presidente dell’Unione Forense per la tutela dei diritti umani e Direttore della rivista “I diritti dell’uomo – cronache e battaglie”.

Lingue

Francese e inglese.

News