Risarcimento del danno in campo sanitario

Lo STUDIO LANA-LAGOSTENA BASSI vanta una lunga e consolidata esperienza nel campo del diritto sanitario. Infatti, oltre ad occuparsi dei danni derivanti da attività medica e ospedaliera, lo STUDIO è noto nel settore per le numerose iniziative intraprese sul piano legale ed anche istituzionale per la tutela dei diritti dei cittadini vittime delle disfunzioni verificatesi nel settore della sanità pubblica.
In particolare, lo STUDIO LANA-LAGOSTENA BASSI ha condotto numerose campagne di sensibilizzazione sfociate nella approvazione da parte del Parlamento della legge n. 210 del 25 febbraio 1992 e della successiva legge n. 238 del 25 luglio 1997.
Nel 1993 lo STUDIO ha promosso la prima causa in Italia in favore di oltre trecentocinquanta emofilici che lamentavano di aver contratto il virus dell’HIV, dell’HCV e dell’HBV, in seguito alla somministrazione di emoderivati contaminati e sangue infetto. Il Tribunale di Roma, con la prima e fondamentale sentenza in materia, non solo ha riconosciuto la responsabilità del Ministero della Salute per omessa farmacovigilanza, ma ha altresì condannato detta Amministrazione al risarcimento del danno di natura biologica, morale, psichica, esistenziale e patrimoniale, oltre alla liquidazione delle spese documentate in favore degli attori.
Successivamente, lo STUDIO ha promosso numerose altre cause collettive e individuali in tutta Italia ottenendo pronunzie decisive che hanno contribuito a determinare, per la prima volta in assoluto, la giurisprudenza di riferimento in questa materia.

Nel biennio 2004-2005, lo STUDIO LANA-LAGOSTENA BASSI è stato il principale interlocutore del Ministero della Salute per le trattative dirette alla definizione transattiva delle controversie, pendenti dinanzi alle varie giurisdizioni italiane (Tribunali, Corti D’Appello e Suprema Corte di cassazione), per il risarcimento dei danni subiti in seguito alla assunzione di sangue e/o emoderivati infetti.
Attualmente, l’Avv. Mario Lana è il presidente del “Coordinamento per la transazione delle cause in materia di sangue infetto”, costituito nella primavera del 2007, al fine di agevolare ed accelerare l’iter procedurale in vista della seconda transazione con il Ministero della Salute prevista dalla legge finanziaria n. 244 del 24 dicembre 2007.
Per avere aggiornamenti sull’iter delle trattative con il Ministero della Salute si possono consultare i seguenti siti:

SangueInfetto.it;
CoordinamentoSangueInfetto.org.

Organizzazione interna

Il settore concernente la tutela dei cittadini nei confronti della Pubblica Amministrazione, specie nel campo sanitario, è curato direttamente dall’Avv. Mario Lana nonché dagli Avv.ti Anton Giulio Lana e Mario Melillo con la collaborazione dell’Avv. Valentina Rao.

News