La Corte di Strasburgo condanna nuovamente il Governo italiano per la violazione di cui all’art. 8 CEDU, che impone allo Stato non solo di proteggere l’individuo contro le interferenze arbitrarie da parte delle autorità pubbliche, ma anche di ottemperare agli obblighi positivi sottesi alla richiamata norma, che impongono l’adozione di tutte le misure necessarie di rispetto della vita familiare, soprattutto in relazione alla salvaguardia dei minori e del loro diritto alla bigenitorialità.

Testo integrale della sentenza: Affaire Bondavalli c. Italie

News