foto sito2Lo Studio legale associato Lana – Lagostena Bassi è stato costituito nel 1998, mediante la fusione di due importanti studi professionali: lo Studio Lana e lo Studio Lagostena Bassi.

Il primo è stato fondato a Firenze nel 1959 dall’avv. Mario Lana, esperto di diritto civile ed internazionale, il quale, a partire dagli anni ’60, ha costituito a Roma insieme agli avvocati Sen. Lelio Basso e Luciano Ventura uno dei primi Studi legali internazionali operanti in Italia. Questo prestigioso studio nel corso degli anni ’60 e ’70 ha fornito la propria consulenza a vari governi esteri (Polonia, Ungheria, ex Repubblica Cecoslovacca, Cina, Libia, Algeria, ecc.) e si è occupato, altresì, della nazionalizzazione del petrolio in paesi in via di sviluppo nonché di una serie di problematiche legate ai paesi emergenti e, più in generale, alla tutela dei diritti umani.

Alla fine degli anni ’70 l’avv. Mario Lana si è definitivamente trasferito a Roma, ove ha raccolto l’eredità del Sen. Lelio Basso e continuato la sua attività nel campo del diritto internazionale, della tutela dei diritti umani e dei diritti civili. Nel corso degli anni ’80, lo Studio Lana, nel frattempo arricchitosi di altri professionisti, fra i quali l’avv. Anton Giulio Lana, ha ulteriormente sviluppato il settore del diritto internazionale e dei diritti civili.

In particolare, quanto al primo settore di operatività, lo Studio ha fornito consulenza nel processo di internazionalizzazione di imprese italiane in Cina, Algeria, Polonia, ecc., attraverso la costituzione di joint venture con aziende locali, e si è occupato, altresì, di assistere le imprese italiane nei rapporti con società estere. Quanto al settore dei diritti civili, importanti battaglie sono state incentrate sulla tutela dei più deboli, come – ad esempio – gli emofilici che, a seguito dell’assunzione di sangue infetto e di emoderivati infetti, hanno contratto virus gravissimi quali HIV e HCV. Per tali soggetti lo Studio ha ottenuto fondamentali decisioni giudiziarie che hanno costituito leading case in materia di risarcimento danni derivanti da omissione di farmacovigilanza.

Il secondo Studio è stato fondato a Genova nel 1950 dagli Avvocati Vitaliano Lagostena e Tina Lagostena Bassi. Sin dagli anni ’60 lo Studio si è occupato dei problemi della responsabilità civile e dell’assicurazione. Per anni gli avvocati Vitaliano Lagostena e Tina Lagostena Bassi hanno pubblicato la rivista bimestrale “Diritto e pratica nel sinistro stradale e nella navigazione”. In questa materia va ricordata la battaglia condotta con esito positivo per la risarcibilità del danno alla salute.

Nel 1973 lo Studio è stato trasferito a Roma. Tra le tante battaglie sociali vi è quella relativa alla creazione di associazioni culturali, che hanno dato vita, tra i tanti, al Teatro dell’Orologio e al Politecnico. Inoltre, con la loro consulenza, è stato superato il monopolio radio televisivo e sono nate numerose radio e televisioni “libere” e “commerciali”.

La principale attività è stata, però, dedicata alla tutela dei più deboli ed in particolare alle donne ed ai minori. Tra le conquiste più prestigiose, fondamentali per lo sviluppo democratico del nostro paese, alle quali ha fortemente contribuito l’avv. Tina Lagostena Bassi, vi sono sicuramente il divorzio, la riforma del diritto di famiglia, la normativa sulla parità dei sessi, l’interruzione della gravidanza, e la legge contro la violenza e gli abusi sessuali. Infine, importanti battaglie nelle aule giudiziarie per la tutela degli “interessi collettivi”, con conseguente diritto delle associazioni di costituirsi parti civili nei processi a fianco delle persone lese.

Lo Studio oggi costituisce una delle primarie realtà professionali nel settore della tutela dei diritti civili, tanto in sede nazionale che internazionale. In particolare, lo Studio tratta questioni attinenti al settore della famiglia, della tutela dei minori e dei diritti della personalità.

Nel corso degli anni, lo Studio ha acquisito una rilevante esperienza nell’ambito del diritto sanitario, affrontando – tra i primi in Italia la delicata problematica relativa alla responsabilità della P.A. nella diffusione di farmaci nocivi per la salute pubblica. Lo Studio, inoltre, cura – sia a livello professionale che di studio e formazione – la tematica della tutela internazionale dei diritti umani dinanzi alle Corti nazionali ed internazionali. Infine, lo Studio, avvalendosi anche di una vasta rete di corrispondenti in molti paesi del mondo, assiste i propri clienti all’estero; in particolare, cura l’internazionalizzazione delle imprese italiane e gli interessi delle imprese straniere, pubbliche e private, nel nostro paese.

News